Istruzioni Compilazione Referto – Sezione AIA Bologna

Istruzioni Compilazione Referto

REFERTO DI GARA – PREMESSA

Il referto di gara rappresenta il documento che completa il mandato arbitrale arbitrale; dovrà quindi essere una vera fotografia della gara: ciò che è accaduto prima, durante e dopo l’incontro. Pertanto è di essenziale importanza e costituisce il primo elemento probatorio dei fatti avvenuti prima durante e dopo una partita.
Da qui si può chiaramente evincere la necessità che il referto di gara sia compilato con estrema precisione e con serenità d’animo, includendovi tutti i particolari atti a dare al Giudice Sportivo l’esatta percezione di quanto si è verificato, al fine di poter assumere provvedimenti adeguati rispetto all’accaduto.

NOTE SULLA COMPILAZIONE

A – DISPOSIZIONI GENERALI.

  1. Intestazione del referto. Completare l’intestazione in ogni sua parte (Cognome e Nome, Sezione di appartenenza etc…); scrivere la corretta denominazione della gara, del luogo e del campo in cui si è disputata (sia che la denominazione del campo sia stata da altri erroneamente indicata in precedenza o che sia stato successivamente disposto che la gara doveva disputarsi in altro impianto).
  2. Risultato. Scrivere la denominazione delle squadre che hanno preso parte alla partita iniziando da quella ospitante o prima nominata in caso di spareggio o disputa della gara in campo neutro. Indicare esattamente il risultato in cifre ed in lettere, a fianco del nome delle rispettive società. In caso di gare terminate con l’effettuazione dei tiri di rigore per determinare una vincente, indicare il punteggio risultato al termine della gara o degli eventuali tempi supplementari, specificando poi a fianco, l’esito dei tiri di rigore. Qualora la gara non avesse inizio o non terminasse regolarmente, riportare la motivazione nell’apposito riquadro od in maniera più dettagliata nel campo delle “varie”. Per le reti segnate indicare sempre, oltre il tempo ed il minuto, la società e l’eventuale segnatura su calcio di rigore.
  3. Prestare la massima attenzione nel riportare l’esatta indicazione dei dati richiesti (inizio gara, durata del riposo, fine gara). I motivi di un eventuale ritardo dell’inizio della gara devono essere indicati nella voce “Varie”. In caso di eventuali sospensioni temporanee della gara, indicare durata e motivazione sempre nella voce “Varie”. Indicare sempre la causale dei minuti neutralizzati, prestando attenzione che il tempo recuperato sia giustamente computato nell’ora di fine gara onde evitare contestazioni postume in ordine alla regolare durata della gara.
  4. Controllare sempre la completezza e l’esattezza di quanto riportato sugli elenchi; in particolare accertarsi che i medesimi elenchi siano firmati dal Dirigente Accompagnatore Ufficiale che oltre a rappresentare a tutti gli effetti la Società, responsabilizza la stessa sul regolare tesseramento dei calciatori trascritti in elenco e mancando la firma il documento è privo di ufficialità. Gli elenchi devono essere altresì controfirmati dall’Arbitro. Non esprimere mai pareri su quanto, eventualmente, vi può essere richiesto dalle Società in ordine alla regolarità della partecipazione alla gara di alcuni calciatori od in merito alla sostituzione degli stessi; il compito dell’Arbitro deve limitarsi ad un puro controllo formale.
    Ricordare che l’indicazione in elenco delle generalità dei calciatori di riserva deve essere apposta dalla Società d’appartenenza prima dell’inizio della gara. Non procedere mai di vostro pugno a cancellazioni o rettifiche di qualsiasi genere; ogni variazione deve essere apportata dalla Società anche se gli elenchi sono già in vostro possesso. In tal caso ricordarsi di apportare le modifiche a tutte le copie degli elenchi, copia della Società avversaria compresa, anche se già stata consegnata. NON consentire l’ingresso in campo alle persone che non vi hanno titolo ad avvedervi ( es. Dirigente Accompagnatore il cui nominativo non è compreso tra quelli segnati nell’ apposita tessera impersonale o se privo del documento di identità). Al termine della gara, in tutte le copie degli elenchi calciatori evidenziare gli ammoniti e gli espulsi sanzionati, apponendo una crocetta a fianco del nominativo del calciatore ammonito e/o espulso, nominativo che in ogni caso sarà interamente trascritto nel rapporto di gara con la motivazione del provvedimento assunto. Prestare la massima attenzione a non incorrere in errori di persona o di Società del calciatore sanzionato.
    Riportare sul referto i nominativi dei Dirigenti ammessi e presenti in campo, nonché tulle sostituzioni dei calciatori effettuate, indicando non solo il numero della maglia del calciatore ma anche il nominativo (nome e cognome). Tutte le persone ammesse nel recinto di gioco ( calciatori, dirigenti, assistenti di parte, etc. ) devono essere identificate dall’Arbitro mediante un documento di riconoscimento, prima dell’inizio della gara. Al rapporto dovranno essere allegati: gli elenchi delle 2 Società, i rapporti degli Assistenti dell’Arbitro( se ufficiali ), ogni altro documento eventualmente consegnato dalle Società (reclami scritti, richiesta di forza pubblica, etc.).
  5. Segnalare la presenza o meno della Forza Pubblica, specificando, specialmente in caso di incidenti, l’efficienza della stessa ed il numero degli appartenenti alle Forze dell’Ordine presenti, nonché il corpo di appartenenza (Carabinieri, Polizia,..). In caso di incidenti con assenza di Forza Pubblica segnalare se i Dirigenti (ospitanti od ospitati) si sono impegnati a far ristabilire l’ordine, dettagliando l’eventuale passività degli stessi.
    Dizioni base: se presente la Forza Pubblica indicare “ho notato la presenza di 3 (tre) carabinieri in divisa oppure 4 (quattro) agenti di polizia in divisa” oppure “Non ho notato la presenza di Forza pubblica, ne di dirigenti atti a svolgere servizio sostitutivo” oppure “Non ho notato la presenza di Forza pubblica, ma erano presenti tre dirigenti della Società Ospitante muniti di bracciale atti a svolgere servizio sostitutivo alla Forza Pubblica”.
  6. I Dirigenti hanno l’obbligo ed il